Socialize

RSS Feed

UNIVERSITA’: DONAZZAN, ATENEI VENETI AVRANNO BENEFICI DA RIFORMA GELMINI


“Siamo qui per ribadire il nostro si alla Riforma Gelmini e per sottolineare che chi l’ha criticata ha utilizzato metodi, forme, violenza verbale e non solo, per i quali da oggi saremo ancora più presenti e vigili”.
E’ intervenuta così Elena , assessore regionale all’Istruzione, Formazione e Lavoro, nel corso della conferenza stampa su università e Riforma tenutasi questa mattina a Palazzo Moroni a Padova, nella sede del Comune, indetta dagli studenti eletti negli nelle fila di Azione- Universitaria-Studenti per le Libertà.
“Voglio fare presente- ha precisato Donazzan- che i contenuti della Riforma prevedono alcune novità che andranno a migliorare in particolar modo gli atenei del Veneto ”.
“La prima- ha proseguito l’assessore regionale- riguarda i finanziamenti erogati in base alla qualità, ciò farà sì che cessino i finanziamenti a pioggia, e da noi non può essere che favorevole visto che gli atenei veneti hanno valutazioni mediamente positive, e certamente godranno di risorse maggiori secondo il criterio meritocratico”.
“La seconda- ha aggiunto Donazzan- riguarda la possibilità di aggregazione o fusione degli atenei su base federativa, che eviterà duplicazioni e costi inutili e farà in modo che verranno razionalizzati e contenuti i costi”. “In Veneto- ha sottolineato l’assessore regionale- abbiamo già fatto una sperimentazione, il cui risultato è felice, con Univeneto e sicuramente la collaborazione con il mondo del lavoro e delle imprese si sta rivelando importante”.
“Il terzo punto- ha precisato quindi Donazzan- sul quale mi soffermo, è relativo alla leggenda metropolitana per cui i finanziamenti all’università sarebbero diminuiti con la Gelmini, in realtà le risorse erogate sono le stesse dal 2007 e quindi ante Governo Berlusconi e ante Gelmini”.
“Ciò che non va- ha sottolineato ancora l’assessore regionale- sono alcuni servizi, ed in tal senso guardo con favore alla proposta di Omar Rahman, responsabile regionale di Azione-Universitaria- Studenti per le Libertà, che con il suo gruppo s’impegnerà a raccogliere le rimostranze rispetto agli stessi”. “In tal senso- ha aggiunto Donazzan- mi muoverò chiedendo anche all’Esu di aprire uno sportello per raccogliere le segnalazioni di ciò che non va a livello dei servizi , di quando il diritto allo studio non viene rispettato, e mi riferisco in particolar modo a quando un docente non tiene le lezioni, questa Riforma infatti prevede tra le altre l’obbligo della docenza e come Regione saremo certamente vigili nel garantire che ciò avvenga per i nostri universitari”
“Ringrazio- ha concluso Donazzan- sia gli studenti che sono qui, perché a differenza di chi manifesta senza spesso conoscere i contenuti di ciò cui va contro, sanno ragionare e fare valutazioni, sia le Forze dell’ordine che hanno subito gli attacchi incivili di questi giorni” .

PR: 0

Tags: , , ,

Share This Post

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>